Community
 
Aggiungi lista preferiti Aggiungi lista nera Invia ad un amico
------------------
Crea
Profilo
Blog
Video
Sito
Foto
Amici
   
 
 







MOTORE INIEZIONE

































Tecnica
La messa a punto di tali motori fu la conseguenza delle crisi energetiche degli anni Ottanta e portò ad ottenere moderati risparmi di combustibile (10-15%) quando le vetture marciavano alle basse e medie utilizzazioni di giri motore e di coppie.
Da sottolineare, però, che quando si parla di "motori stratificati", in realtà ci si riferisce a motori che presentano una carica stratificata solo in alcune zone del piano coppia-giri del motore, cioè le zone basse e medie.
Infatti, sulla strada, il rendimento dei motori lean-burn era positivo solo se il motore veniva impiegato alle basse e medie utilizzazioni.
Ciò accadeva perché non appena l'acceleratore veniva angolato oltre certi valori, le proporzioni della miscela aria-benzina dovevano necessariamente essere riportate ai valori tradizionali: in caso contrario, vi sarebbero stati grossi rischi per l'integrità del motore a causa delle pericolose temperature che, in presenza di miscela magra, si sarebbero raggiunte nella camera di combustione.
A tale scopo, si progettavano i condotti di aspirazione in modo tale che all'aria in ingresso al motore fossero impresse turbolenze tali da ridurne la portata: il che, appunto, si traduceva in una perdita di prestazioni nel funzionamento del motore ai regimi alti e medio-alti.

I motori ad iniezione diretta e l'Alfa 159
Tra queste soluzioni, già da qualche anno, trovano ampia diffusione i sistemi ad iniezione diretta del combustibile, che, grazie ad una tecnologia finalmente matura, hanno letteralmente rivoluzionato il panorama motoristico mondiale..
Una delle vetture protagoniste di questa “rivoluzione” è stata, nel 1997, l’Alfa Romeo 156, grazie ai suoi innovativi motori diesel ad iniezione diretta.
Oggi, l’Alfa Romeo, con la nuova 159 tiene fede alla grande tradizione motoristica Alfa e stabilisce un importante primato tecnico: è una delle prime auto al mondo che impiega su tutte le motorizzazioni l’iniezione diretta di combustibile, offrendo tre motori diesel Common-Rail di seconda generazione denominati JTDM - comuni a tutto il gruppo Fiat e ormai ben noti ed apprezzati - e tre motori a benzina, denominati JTS (Jet Thrust Stochiometric), sviluppati all’epoca della joint-venture Fiat-GM e prodotti nello stabilimento tedesco della Opel..
Iniziamo, quindi, in compagnia della bella Alfa 159 il viaggio nella tecnica di questa tipologia di propulsori, che, adottando entrambi l’iniezione di combustibile nel cilindro, presentano più affinità nel loro funzionamento di quanto si sia portati a credere..

Iniezione diretta
INIEZIONE DIRETTA: Questo modello di motore viene ormai utilizzato da molto tempo su mezzi di movimento, ma soprattutto su veicoli industriali e navali a causa della sua maggiore resa termodinamica.
Rimaneva solo da capire quando ed in che modo si sarebbe reso il funzionamento del motore ad iniezione diretta più dolce.
Infatti, il più grande difetto dell’iniezione diretta è che, dando origine a pressioni di 80 bar, si ha una forte liberazione d’energia, ma con le conseguenti vibrazioni e rumorosità.
Vi è inoltre un altro fattore veramente importante che impedì a questo tipo di motore d’avere libero accesso agli autoveicoli: l’eccessiva fumosità in fase d’accelerazione o in velocità sotto sforzo.
La prima annotazione da fare nel momento in cui ci si trova davanti ad un motore ad iniezione diretta è che manca la precamera nella testata; infatti, vi è solo la camera di combustione, oltretutto ricavata direttamente nel pistone, dove si trova anche la parte finale dell’iniettore che, in questo caso è a fori, mentre nel motore ad iniezione indiretta è a perno.

Motore a iniezione - MSN Encarta
Motore a iniezione Motore a combustione interna in cui il carburante (principalmente gasolio o benzina) viene spruzzato sotto pressione direttamente...
Trova altre informazioni su Motore a iniezione Altre risorse di Encarta.

Aprilia.com
Il motore bicilindrico a V di 90° è il partner perfetto per questo tipo di cambio.
Grazie all’iniezione elettronica e al catalizzatore allo scarico è in grado di rientrare agevolmente nella normativa Euro 3.
Di seguito le caratteristiche peculiari del progetto: Motore a V di 90° quattro valvole per cilindro omologato Euro 3; Cambio sequenziale a gestione elettronica con possibilità di funzionamento manuale a sette marce, o automatico con tre mappature; Accensione con doppia candela; Alimentazione ad iniezione elettronica con un singolo corpo farfallato; Serbatoio sotto la sella; Vano portacasco per un casco integrale; Telaio a traliccio in acciaio con forcellone monolitico; Forcella a steli rovesciati da 43 mm; Ammortizzatore laterale; Freni con pinze radiali; IL DESIGN Il concetto di utility design sempre applicato a tutti i progetti Aprilia trova ancor più fondamento sulla NA 850 Mana.
Motore, serbatoio, cassa filtro, telaio e scarico sono elementi che caratterizzano la NA 850 Mana e la distinguono dalla massa donandole grande personalità.
IL MOTORE Il motore NA 850 Mana lancia senza alcun dubbio un nuovo punto di vista sul futuro delle moto.

McCormick Tractors International Limited
Il trattore diventa piu’ reattivo e prestante grazie a curve di potenza che rimangono costanti tra i 2000 e i 2200 giri motore.

motoblog
Alimentazione: Sistema integrato di gestione elettronica del motore.
Interessante anche l'ipianto ad iniezione elettronica che aumenta la potenza del motore, migliorandone l'erogazione e diminuendo i consumi, rispettando le nuove normative antinquinamento Euro 3..
E' risaputo che per migliorare le performance del motore è importante dotarlo di un filtro che lo faccia respirare adeguatamente..
Una moto basata sul celebre motore V11 da 1100 cc della casa di Mandello del Lario, che si lascia abbracciare da un telaio della Ghezzi & Brian..

Tesi di Laurea - Minimizzazione dei consumi in motori-benzina ad iniezione diretta: un approccio basato sul controllo predittivo
Minimizzazione dei consumi in motori-benzina ad iniezione diretta: un approccio basato sul controllo predittivo .
Scopo di questa tesi è lo studio e lo sviluppo di metodi per la progettazione di un controllore del motore GDI limitatamente al caso in cui esso lavori in modalità stratificata al regime minimo di giri e con frizione inattiva..
Il controllore dovrà mantenere il motore attorno al numero minimo di giri compensando l’effetto dei disturbi di coppia agenti sull’albero motore e minimizzando il consumo di benzina.
Controllo predittivo di sistemi lineari - Controllo ad alta prestazione e con vincoli di un impianto solare Idrogeno come combustibile nei motori a combustione interna Sviluppo di un codice di calcolo innovativo per lo studio del flusso quasi-monodimensionale non stazionario nei condotti dei motori a combustione interna Progetto e realizzazione di un sistema di controllo di corrente e posizione per motori brushless mediante DSP Metodi di controllo ottimo attivo nella elaborazione adattativa di immagine Regolazione del regime di minimo di motore diesel con sistema common rail Controllo predittivo diretto per impianti di gassificazione con ciclo combinato Controllo predittivo diretto per impianti di gassificazione con ciclo combinato Il processo di combustione nei motori alternativi: sviluppo di procedure per lo studio delle emissioni di idrocarburi incombusti Controllo attivo delle vibrazioni: sperimentazione su un simulatore dinamico di motore C.I.

Guide of MOTORE INIEZIONE



info: MOTORE INIEZIONE


Photo by staff.nt2.it
Tesi di Laurea - Simulazione dello spray in motori diesel ad iniezione diretta
Simulazione dello spray in motori diesel ad iniezione diretta .
Simulazione numerica della termofluidodinamica del fenomeno dell'iniezione di combustibile liquido nelle camere di combustione di motori diesel nelle condizioni di funzionamento tipiche dei moderni propulsori in commercio, (ovvero ad alta pressione d'iniezione, tipicamente 1200 bar), mediante l'utilizzo del sistema d'iniezione denominato Commmon Rail.
Minimizzazione dei consumi in motori-benzina ad iniezione diretta: un approccio basato sul controllo predittivo Analisi Sperimentale di un Sistema di Iniezione Diretta per Motori a Benzina _ Experimental Analysis of a Direct Injection System for Gasoline Engines Regolazione del regime di minimo di motore diesel con sistema common rail Simulazione numerica della fluidodinamica del plasma nella saldatura Progetto di un banco prova per sistemi di iniezione Diesel ad alta pressione Idrogeno come combustibile nei motori a combustione interna Il processo di combustione nei motori alternativi: sviluppo di procedure per lo studio delle emissioni di idrocarburi incombusti Studio di filtri ceramici catalitici per l'abbattimento di particolato carbonioso allo scarico dei motori Diesel Sviluppo di un codice di calcolo innovativo per lo studio del flusso quasi-monodimensionale non stazionario nei condotti dei motori a combustione interna Ingegneria del traffico nelle reti MPLS .

motore 200cv johnson 4t iniezione elettronica aa 2005
ciao a tutti mi presento sono un appassionato come voi di nautica è ultimamente mi son deciso a cambiare il mio scafo open di 6.30 mt con 115 cv (44nodi)per un cabin sport 690 saver .Mi servivano alcune info se mi potete aiutare.Secondo voi uno scafo che con un 200cv 4t fa una velocita di 55 nodi con un 115 cv 2 tempi quanto potra fare?.ho trovato uno scafo bellissimo che sto comprando ma è completo di un motore johnson 4t 200 cv dell 2005 con 5 ore di moto che pero a me non interessa e devo vendere, secondo voi che prezzo puo avere .Le condizioni sono da vetrina purtroppo per lui il padrone è scomparso (deceduto ) dopo 10 gg che lo ha varato quindi rendetevi conto in che condizioni è.attendo vostri consigli saluti a tutti .
Le dimensioni, ma soprattutto il peso sconsigliano l'uso di così poca potenza, e dato che il motore da 200 è nuovo....
Purtroppo mi confermate quello che gia pensavo ....anche se mi sa che per questa stagione purtroppo mi devo accontentare di tenere il 115cv yamaha visto che dopo la spesata fatta devo aspettare il prossimo anno per il motore .Comunque sara dure passare da 45 nodi a meno di 30 .il johnson 200 comunque lo vendo perche io non amo i 4 tempi e adoro i 2 t yamaha .Pensavo di montarci un 150 hp yamaha con elica di acciaio a.altra cosa mi è stato detto che con il 200cv quello scafo supera i 55nodi effettivi .stupendo ....qualcuno sa se quel modello monta gambo lungo o extra ??? .

Engine For All » Iniezione
Engine For All Home Chi siamo Contatti English Version Iniezione 2 articoli in questa categoria Collegamenti sponsorizzati: Mercoledì 13 Dicembre 2006 Le iniezioni elettroniche: concetti base e calcolo della larghezza di impulso L’iniettore è un sistema on/off ossia è un componente che può esistere in due sole configurazioni: aperto o chiuso.
In realtà le cose non stanno proprio in questi termini e l’iniezione diretta di benzina sta consentendo, al motore funzionante con ciclo otto, di esplorare nuove frontiere.

Engine For All » Le iniezioni elettroniche: concetti base e calcolo della larghezza di impulso
Il rapporto tra la Larghezza d'impulso e l'intervallo di tempo che intercorre tra l'inizio di un'iniezione e quello della successiva (ossia il tempo totale di un ciclo) viene definito Ciclo di lavoro (o Duty Cicle ).
Le strategie adottate dai sistemi di iniezione .
Nota la densità appena calcolata, il numero di giri del motore e il rendimento volumetrico si calcola la portata in massa di aria aspirata.
dove V è la cilindrata del motore..
Si calcola quindi l'intervallo di tempo, in millisecondi, tra due iniezione consecutive; per un motore a quattro tempi la divisione da utilizzare è 120.000/rpm .
Per i sistemi di iniezione moderna che utilizzano il debimetro per misurare la portata d'aria il metodo di calcolo è uguale a quello indicato precedentemente tranne per il fatto che la portata non viene più calcolata ma misurata direttamente .

Selva Marine - Motori fuoribordo
Trova il tuo motore e abbinalo, tramite la “Forumla Package” , all’imbarcazione Selva che meglio gli si addice per peso, dimensioni ed estetica.
Il sistema di iniezione è disponibile sia a bassa pressione , che ad alta , come nel caso del White Shark.
A differenza dei tradizionali sistemi di iniezione diretta che si aprono verso l’esterno, gli iniettori Selva non sporgono nella camera di combustione e non provocano disturbi al flusso di carburante.
Trova il motore adatto alle tue esigenze ed ebbinalo, tramite la “Formula Package” , all’imbarcazione pneumatica o in vetroresina che meglio gli si avvicina per caratteristiche e design.

CNR-->Commesse del CNR
Sviluppo del sistema di combustione di un motore Diesel iniezione diretta heavy duty per uso marino, ad elevate prestazioni e basse emissioni.
Progetto Uso razionale dell'energia nei trasporti (descrizione sintetica) Commessa: Sviluppo del sistema di combustione di un motore Diesel iniezione diretta heavy duty per uso marino, ad elevate prestazioni e basse emissioni Stato: Commessa attiva Primo anno di attività: 2005 Anno chiusura previsto: 2008 .
Per conseguire gli obiettivi prefissati si farà uso di attività integrate numerico/sperimentali volte alla messa a punto di un sistema di combustione che ottimizzi la termofluidodinamica interna al cilindro motore per minimizzare sia i consumi di combustibile che le emissioni allo scarico.A tal fine si condurranno indagini di simulazione numerica, utilizzando codici di calcolo multi-dimensionali con modelli specificamente tarati per la taglia di motori, ed esperimenti, su motori con accesso ottico, avvalendosi di tecniche ottiche ad alta risoluzione spaziale e temporale.
Si indagherà sulla fluidodinamica nel cilindro motore, sul meccanismo di formazione della miscela esplorando le proprietà del sistema diniezione common rail ad alta pressione a controllo elettronico, e sulla modalità di controllo della combustione valutando leffetto di strategie d'iniezione sulle emissioni.

Opel GT: motore turbo ad iniezione diretta da 264 CV
Opel GT è una roadster classica, che si distingue per il potente motore anteriore, la trazione posteriore con differenziale autobloccante, la raffinata geometria delle sospensioni, l'assetto sportivo e la posizione di guida bassa e distesa.
Opel GT , il cui nome è ripreso dalla leggendaria sportiva Opel prodotta tra il 1968 ed il 1973, è una biposto dalla linea slanciata, carrozzeria larga, lungo cofano motore incernierato nella parte anteriore e balzi ridotti..
Il frontale è dominato dalle forme marcate dei parafanghi, dall'ampia barra trasversale cromata che ingloba il marchio, dal cofano motore allungato su cui spicca il tipico rialzo centrale delle vetture Opel, dalle cornici cromate delle prese d'aria e dai fari tridimensionali inseriti all'interno di coprifari trasparenti che proseguono sulle fiancate.
Particolari sportivi della GT sono le lunghe prese d'aria nel cofano motore, i grandi parafanghi anteriori caratterizzati dai tipici profili orizzontali .
Opel GT è equipaggiata da un motore anteriore longitudinale turbo ad iniezione diretta di benzina e fasatura variabile, che sviluppa .
Questo potente propulsore ECOTEC, interamente in alluminio, si distingue per le soluzioni di alto contenuto tecnologico come l'iniezione diretta di benzina, il turbocompressore a doppia girante con intercooler, la fasatura dei due alberi a camme ed i due contralberi di equilibratura sono la ragione delle alte prestazioni di questo 4 cilindri di 1.998 cc che sviluppa una potenza di 264 CV (194 kW) a 5.300 giri/minuto.

Benefits


Photo by www.intermotori.com
» Nuovo motore Aprilia V2 750 cc - MEGAMODO - Entertainment
Nuovo motore Aprilia V2 750 cc Il motore V2 750 cc sarà il cuore di molte Aprilia di media cilindrata che arriveranno in futuro..
Il motore è stato pensato e sviluppato dal reparto Ricerca e Sviluppo Aprilia che ha lavorato per ottenere un motore potente, affidabile e allo scopo di semplificare al massimo la manutenzione e di distinguerlo in termini di tecnologia.
• Alimentazione ad iniezione elettronica con due corpi farfallati;.
Questa applicazione tecnica, già utilizzata da Aprilia per il V60 della RSV 1000 R, consente non solo di diminuire gli ingombri del motore ma anche di avere una distribuzione più precisa ed affidabile.
Grazie a questo accorgimento tecnico il motore ha un ingombro longitudinale particolarmente contenuto aiutando non poco i telaisti nella realizzazione di moto dall’interasse compatto..
Il sistema di iniezione di ultima generazione utilizza iniettori a micronebulizzazione: questa soluzione, unitamente all’accensione con due candele per cilindro, consente una combustione ottimale, ottenendo non solo un motore più potente ma anche più pulito..
La sofisticata gestione elettronica del motore porta Aprilia 750 V2 ad essere il nuovo riferimento per le naked.

» Nuovo Motore Aprilia 850 V2 - MEGAMODO - Entertainment
Due cilindri, alimentazione ad iniezione elettronica, grande coppia, ma soprattutto una trasmissione innovativa che rimpiazza il tradizionale cambio meccanico..
Un motore che apre nuove frontiere nella guida di una moto, anche sportiva..
La trasmissione primaria è certamente il punto focale di questo innovativo motore.
- Modalità completamente automatizzata: la gestione elettronica si occupa di tutto, la trasmissione CVT consente in ogni momento di far lavorare il motore al regime di coppia massima enfatizzando la ripresa e l’accelerazione.
Il motore Aprilia 850 V2 non toglie nulla del piacere motociclistico, anzi aggiunge il gusto di cambiate rapidissime che migliorano le prestazioni del motore in accelerazione o sui percorsi guidati.
Un motore, quindi, che moltiplica le potenzialità del mezzo su cui è installato.
Dati che rendono bene l’idea delle prestazioni di questo motore che certamente non soffre complessi di inferiorità nemmeno al cospetto delle unità più sportive..
La lubrificazione è a carter secco, con serbatoio separato ma integrato nel motore per una maggiore leggerezza d’insieme..
La respirazione del motore è assicurata da una volumetria particolarmente ampia sia della cassa filtro sia dello scarico.

Scheda tecnica motori FB e barche utilizzate
Nella manifestazione Passaggio a Nord Ovest - In Viaggio sui Navigli - Locarno-Milano-Venezia 2005 sono stati utilizzati due motori fuori bordo 4T di ultima generazione con iniezione elettronica EFI e due scafi del cantiere CONERO ..
LOVATO Spa Sistema di conversione iniezione-aspirato installato sui motori da EFI da 40/60Hp Mercury.

centraline ed eprom
Centraline di Iniezione/Accensione Eprom Le centraline sono dei dispositivi elettronici in grado di rilevare le condizioni di esercizio del motore e di modificare il funzionamento degli organi interessati, esse governano tutte le funzioni vitali del motore, dall'iniezione del carburante nei cilindri, alla corretta fase della scintilla nella camera di scoppio, ai sistemi antislittamento in frenata ( ABS ), ai sistemi di controllo della trazione.
Le centraline di accensione ed iniezione attualmente montate sulle vetture di serie e qui trattate, intervengono costantemente nella regolazione ottimale del motore al variare delle condizioni esterne sia atmosferiche che di carico sulla vettura.
Una centralina per funzionare correttamente necessita di determinati segnali che riceve da alcuni dispositivi detti sensori, che sono montati in punti precisi del motore, essi sono : Sensore di temperatura e sensore di volume dell' aria immessa nei cilindri Temperatura del motore Numero di giri Sensore di battito Sensore di posizione della valvola a farfalla Sensore di quantita' di ossigeno nei gas di scarico ( sonda lambda ) La rilevazione e l'elaborazione di questi dati avviene in tempo reale durante il funzionamento del motore, i segnali che la centralina invia agli organi di comando sono : Tempo di apertura dell'iniettore del carburante Correzione della fase dell'accensione Regolazione del minimo I vantaggi di questo sistema sono : Risparmio di carburante Incremento di potenza in determinate condizioni Maggiore coppia quindi piu' accelerazione Gas di scarico meno inquinanti Migliore avviamento a freddo Minimo costante in tutte le condizioni Normalmente le centraline sono situate nelle seguenti locazioni :.

ALICE Motori | Auto | Anteprima | Bmw Serie 5 2007
Arrivano l’iniezione diretta di seconda generazione (High Precision Injection) nei sei cilindri in linea a benzina; la terza generazione di Common-Rail nei motori a sei cilindri Diesel turbocompressi; un nuovo motore per la BMW 535d con Variable Twin Turbo (VTT) definito come il sei cilindri Diesel più sportivo del mondo, e nuovi cambi automatici.
Ecco in dettaglio tutte le varianti di motore disponibili per la berlina e, più sotto, per la Touring..
Varianti di motore per la Serie 5 Berlina .
-motore Diesel a 4 cilindri in linea con iniezione .
-motore Diesel a 6 cilindri in linea con iniezione .

ALICE Motori | Auto | Speciali | Benzina: il futuro è nell'iniezione diretta
Altri costruttori (entrambi i francesi e il gruppo Volkswagen) hanno aperto la strada verso l’iniezione diretta di benzina , che si annuncia promettente ma che può funzionare correttamente soltanto alla condizione che il carburante sia del tutto privo di zolfo, ovvero ben diverso dall’attuale.
Senza comunque dimenticare che, per quanto economico possa diventare un motore a ciclo Otto, le percorrenze offerte dal diesel restano largamente fuori portata.

iniettori, polverizzatori, pompanti, valvole, sistemi iniezione diesel, common rail, pompe iniezione meccaniche, pompe iniezione elettroniche, ricambi iniezione diesel
Fissato direttamente alla testata cilindri, l’iniettore introduce il carburante nel motore nella forma più consona a garantire la combustione ottimale.
Il polverizzatore deve potersi chiudere rapidamente ad iniezione ultimata onde evitare che i gas di combustione risalgano nell’iniettore..
Impiegati nei moderni motori diesel ad iniezione diretta che richiedono iniettori con polverizzatori a gambo di diametro ridotto.
Analogo nel funzionamento a quello 'lungo', questo polverizzatore veniva regolarmente installato sui motori diesel ad iniezione durante gli anni settanta e ottanta, soprattutto per carrelli elevatori e gru..
Impiegati nei motori diesel ad iniezione diretta, i polverizzatori a pernetto possono essere provvisti di corpo lungo o corto a seconda della conformazione della testata cilindri.
Il profilo del pernetto può essere adattato a ciascun tipo di motore..
Lo spruzzo viene diretto verso una candela ad incandescenza, facilitando così l’avviamento a freddo e riducendo le denotazioni del motore a regime minimo.
Gli iniettori a due stadi sono stati realizzati al fine di combattere il problema dell’eccessiva rumorosità del motore.
L’iniettore consente inizialmente una bassa portata del flusso di carburante, seguita da un’iniezione a portate più elevate.

MOTORE INIEZIONE ?

Benelli
Il motore "Corsa Lunga" stabilisce nuovi parametri per la categoria delle naked Interamente progettato dai tecnici della Benelli, offre prestazioni superiori, una potenza ed una coppia massima elevata e un sound incofondibile.
Elementi che lo contraddistinguono sono i carter motore pressofusi, il coperchio in Alluminio e la frizione antisaltellamento a bagno d'olio.
Per assicurare un rendimento elevato lungo tutta la curva di erogazione del nuovo motore, l'iniezione elettronica utilizza una gamma di sensori, che rilevano dati necessari per essere processati da un microcomputer e ritrasmessi al controllo dell'iniezione.
Altra caratteristica è il cambio a sei rapporti estraibili che, come su ogni moto da competizione, permette di sostituire rapidamente i rapporti senza smontare il motore.Un'innovazione importante è stata fatta sul sistema di iniezione elettronica che, tramite la progettazione della nuova unità di controllo dedicata ad un motore 3 cilindri, ha consentito di realizzare una mappatura di iniezione ed accensione specifica con break point di controllo ravvicinato..
- Motori Fuoribordo - Nautica @thesurfershop.com
Compra un motore fuoribordo nei migliori negozi online.
Clicca sui prodotti elencati qui sotto per confrontare i prezzi o usa il nostro motore di ricerca per trovare le offerte migliori per evinrude e molto altro...
Perfezionamento nei motori a due tempi ad iniezione diretta ed accensione comandata. attivita' di ricerca
Fonte Camera di Commercio di Milano Abstract L’invenzione riguarda un motore a combustione interna a due tempi, ad inezione diretta, accensione comandata e lavaggio a corrente riflessa, nel quale la configurazione dei condotti di lavaggio prevede più condotti e luci di lavaggio laterali.
In questo motore almeno alcuni di detti condotti di lavaggio laterali sono fortemente inclinati rispetto ad un piano ortogonale all’asse del cilindro.
Berlingo - Citroën Italia
La gamma di motorizzazioni disponibili per Berlingo si articola attorno a due propulsori a benzina, due a gasolio e un motore a doppia alimentazione benzina/metano.
Con 75cv DIN, questo motore è vantaggioso sia al momento dell'acquisto che durante l'utilizzo.
Con un'iniezione Multipoint ed un'accensione elettronica, prende il meglio delle ultime tecnologie di motorizzazione per offrire flessibilità e scatto ad ogni regime.
Il motore sviluppa una potenza di 55 kW CEE (75cv DIN) a 5.500 giri/min e offre una coppia da 120 Nm a 3.400 giri/min.
Ecco un motore ad altissima resa, capace di sedurre sia gli amanti della bella meccanica sia i guidatori esigenti che hanno piacere di sapere che dispongono sempre di una riserva di potenza, in caso di necessità.
Il motore sviluppa una potenza di 80 kW CEE (110cv DIN) a 5.800 giri/min ed offre una coppia da 147 Nm a 4.000 giri/min, perfetto equilibrio tra prestazioni e confort di guida.
Motorizzazioni Diesel: 1.6 HDi 75cv: il piacere della guida La tecnologia HDi offre al conducente di Berlingo un tipo di guida ideale; il motore sviluppa una potenza di 55 kW CEE (75cv DIN) a 4.000 giri/min e offre una coppia di 175 Nm a 1.750 giri/min che favorisce le riprese a basso regime e riduce la frequenza dei cambi di velocità.
C5 - Citroën Italia
Il motore beneficia nella parte superiore di un sistema di distribuzione a fasatura variabile (VVT).
3.0i V6 24V 210cv con cambio automatico a sei rapporti Fornito di 6 cilindri a « V » con 24 valvole, il motore sviluppa 152 kW CEE (210cv DIN) e offre una coppia massima di 285 Nm a 3.750 giri/min.
Questo motore offre l’ eccezionale confort e la scorrevolezza di guida propri dei motori a 6 cilindri, insieme alla regolarità e alla potenza per soddisfare le esigenze di tutte le situazioni, anche grazie al comando variabile degli alberi a camme d'aspirazione (VVT) che permette un riempimento ottimale delle camere di combustione con qualunque regime motore, consentendo maggiore morbidezza e confort, caratteristiche fondamentali per un motore di alta gamma..
È abbinato al cambio automatico sequenziale a sei rapporti di tipo « AM6 »; sviluppato in collaborazione con AISIN A.W., questo cambio associa una trasmissione a sei rapporti a un motore con alta coppia installato trasversalmente.
L'abbinamento di questo nuovo motore 3.0 V6 e di questo nuovo cambio automatico coniuga prestazioni di altissimo livello e piacere di guida allo stato puro..
Pompa di iniezione - Dizionario Tecnico dell'Automobilismo
POMPA DI INIEZIONE Nei motori diesel si impiegano fondamentalmente due tipi di pompe di iniezione (che inviano a ciascun iniettore quantita' esattamente dosate di combustibile sotto elevata pressione ).
Le pompe di iniezione devono essere messe in fase con grande accuratezza e sono comandate dal motore per mezzo di ingranaggi, catene o cinghie dentate .
Dalla pompa escono tante tubazioni metalliche per alte pressioni quanti sono i cilindri del motore.


Home @CallCenter