MEZZOGIORNO

About of MEZZOGIORNO




Rosa Villecco Calipari: candidata al Senato Elezioni Politiche 2006 - Democratici di sinistra

  • sei in > | • • Il mediterraneo e la Calabria IL MEZZOGIORNO, LA CALABRIA, UN PONTE TRA L’EUROPA E IL MEDITERRANEO La globalizzazione, l’approfondimento e l’allargamento dell’Unione Europea hanno cambiato gli stessi termini della questione meridionale: essa non va più letta in relazione esclusiva con lo stato nazionale, ma nei suoi rapporti con il sistema-mondo.
  • . Queste trasformazioni possono creare nuovi problemi competitivi al Mezzogiorno, ma offrono anche una straordinaria opportunità.
  • . In particolare, il cambiamento dei flussi delle merci a livello mondiale ha creato una nuova centralità del Mediterraneo: il Mezzogiorno può e deve diventare la piattaforma di interconnessione fra Asia e Europa.
  • . Ma il Mezzogiorno vive anche un momento particolarmente difficile della sua storia.
  • . Sul piano economico sta sperimentando una vera e propria stagnazione: per la prima volta in tempi recenti il Mezzogiorno registra un tasso di crescita addirittura inferiore alla modestissima media nazionale.
  • . Noi crediamo che, nell’interesse dell’intero paese, il Mezzogiorno, il riscatto e la crescita di regioni come la Calabria, rappresentino una priorità.
  • . Non è infatti possibile superare il declino dell’Italia convivendo con i problemi del Mezzogiorno, ma solo portandoli progressivamente a soluzione: ricevendo quindi dal Mezzogiorno un contributo importante per il rilancio.
  • . L’obiettivo delle nostre politiche per la coesione territoriale è trasformare progressivamente il Mezzogiorno in un territorio nel quale la qualità della vita dei cittadini e la competitività delle imprese siano alti, simili alla media europea: qualità della vita dei cittadini e competitività delle imprese; qualità del suo territorio, dei suoi lavoratori, dei suoi prodotti e dei suoi servizi.
  • . Ma è possibile dare una chiara indicazione dello scenario cui si tende, proponendo una “profezia credibile”, cioè creando e alimentando la fiducia dei cittadini e delle imprese sulle prospettive di rilancio del Mezzogiorno.



    La Gazzetta del Mezzogiorno on the web
  • . «L’obiettivo - ha spiegato il ministro Claudio Scajola illustrando i contratti - è migliorare il tessuto imprenditoriale nelle zone più disagiate del Mezzogiorno, modernizzandolo».
  • . 27/3/2006 | Copyright © 2004 GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO.



    pagina-tipo-per-regioni-it
  • . 620 - 11 Novembre 2005 Sommario (regioni.it) In Calabria gli 'Stati generali' delle regioni del Mezzogiorno.
  • . E’ giusto tenerli sostiene Errani: “Ritengo che la proposta di una iniziativa in Calabria sul Mezzogiorno sia giusta e necessaria.
  • . “Del resto – ha spiegato Errani - la stessa Conferenza delle Regioni sta ripetutamente ponendo nelle sedi istituzionali e negli incontri pubblici la “questione Mezzogiorno” come una delle priorità fondamentali.
  • . I presidenti del Mezzogiorno sono preoccupati per la piega del negoziato sulle prospettive finanziarie della UE e per questa ragione chiedono al governo italiano di mettere in campo ''tutte le iniziative politiche necessarie al rafforzamento delle risorse da destinare alla Politiche di coesione''.
  • . Tuttavia, eventuali compensazioni che andassero a danno delle regioni piu' povere d'Italia non potrebbero essere da noi accettate in quanto comprometterebbero il raggiungimento dell'obiettivo del 45% delle spese in conto capitale in favore del Mezzogiorno.
  • . I presidenti ritengono inoltre che la malaugurata riduzione delle risorse strutturali europee, rischierebbe tra l'altro di rendere ancora piu' difficile il raggiungimento dell'obiettivo del 45% della spesa complessiva in conto capitale in favore delle 8 regioni del Mezzogiorno gia' posto nel 2000 in termini programmatici a livello nazionale e ribadito dal QCS (Quadro Comunitario di Sostegno) per le regioni dell'obiettivo 1 nella revisione del 2004.
  • . Lo scorso 8 novembre, i Presidenti delle Regioni del Mezzogiorno riuniti a Palermo hanno ribadito l'estremo rilievo di tale obiettivo.
  • . Gli 'Stati generali' sul Mezzogiorno si terranno a Reggio Calabria, nella sede del Consiglio regionale.
  • . ''Per riaprire il dibattito e ottenere i primi risultati bisogna mobilitare anche la parte piu' colta ed evoluta del Nord Italia - ha continuato il presidente della Regione Calabria - perche' questo e' un problema che ha a che fare con la statualita' del nostro Paese e non solo del Mezzogiorno.



    “Stati Generali del Mezzogiorno” oggi a Reggio Calabria/Manifestazione di Regioni, Sindacati e Confindustria
  • "Stati Generali del Mezzogiorno" oggi a Reggio Calabria/Manifestazione di Regioni, Sindacati e Confindustria.
  • . Ichino "I precari restano la vera risorsa del Sud" Si svolgono oggi a Reggio Calabria, nella sede del Consiglio regionale, gli "Stati generali del Mezzogiorno", un'iniziativa congiunta di Regione, Confindustria ed organizzazioni sindacali Cgil, Cisl e Uil.
  • . Alla manifestazione parteciperanno i presidenti delle Regioni del Mezzogiorno, una delegazione di Confidustria, guidata dal presidente Montezemolo o da Pinifarina, e i leader sindacali Luigi Angeletti (Uil), Savino Pezzotta (Cisl) e Guglielmo Epifani (Cgil).
  • . Questa la trama, scontata, di un'iniziativa che vede insieme i rappresentanti di istituzioni che sul problema del Mezzogiorno hanno antiche e nuove responsabilità che cercano di superare, facendo fronte comune contro il governo.
  • . Confindustria e i sindacati vogliono riproporre un documento nel quale saranno inseriti i punti ritenuti cardini per lo sviluppo del Mezzogiorno: legalità, miglioramento delle condizioni d'impresa, creazione dei distretti tecnologici, miglioramento delle infrastrutture viarie e urbane, interventi sul turismo e investimenti per aumentare la spesa al Sud, dove – sostengono - non mancano energie.
  • . Il sindacato e Confindustria - dice- hanno reagito a questa cultura sottoscrivendo un accordo per il Mezzogiorno.
  • . Il sistema Paese non può andare avanti se non ci sarà un sistema economico nel Mezzogiorno".
  • . Pietro Ichino ha scritto che "i precari sono il nostro secondo Mezzogiorno", volendo con questo dire che senza una certa flessibilità regionale nel mercato del lavoro rispetto al contratto nazionale collettivo, non si supera l'arretratezza storica delle regioni meridionali.



    CISL CALABRIA
  • . La calabria Nelle zone del Mezzogiorno dove manca, il lavoro va creato con agevolazioni creditizie, fiscali e contrattuali, opere infrastrutturali (viabilità, telecomunicazioni, reti di ricerca e di assistenza tecnica), bonifiche ambientali contro il rischio della criminalità.

  • info: MEZZOGIORNO


    Photo by qn.quotidiano.net


    Rassegna Online - Primo Maggio. Manifestazione nazionale a Locri. La centralità del Mezzogiorno
  • . La centralità del Mezzogiorno Primo Maggio Manifestazione nazionale a Locri La centralità del Mezzogiorno di Segreteria Cgil Calabria Da oltre 100 anni i lavoratori di tutto il mondo festeggiano il primo maggio e, per la prima volta nella storia sindacale italiana, Cgil, Cisl e Uil hanno deciso di tenere questa importante giornata di mobilitazione e di lotta in Calabria e nella città di Locri.
  • . Le confederazioni nazionali, con la manifestazione del Primo maggio 2006 a Locri, continuano a porre la necessaria e giusta attenzione ai problemi del Mezzogiorno e in particolare della Calabria e della provincia di Reggio Calabria.
  • . Le regioni del Mezzogiorno sono una risorsa indispensabile per la ripresa economica del paese e per stabilire la cooperazione economica e sociale con l’area del Mediterraneo.
  • . Inoltre, la soluzione dei problemi occupazionali e la qualificazione della forza lavoro e dei disoccupati sono fattori fondamentali per una maggiore coesione sociale e per lo sviluppo del Mezzogiorno e del paese.
  • . La sinergia fra crescita, sviluppo e nuova occupazione nelle regioni del Mezzogiorno, in particolare in Calabria, deve dare speranza alle popolazioni e, soprattutto, ai giovani disoccupati che oggi, diversamente dai loro padri, spesso sono costretti a emigrare per avere un lavoro precario e mal retribuito.


    Riferimenti
  • . Banfield, Le basi morali di una società arrestrata , il Mulino, Bologna 1976 [1960] Rosario Romeo, L'annessione del Mezzogiorno , in "Dal Piemonte sabaudo all'Italia liberale", Laterza, Bari 1974 [1960] Massimo L.
  • . Il Mezzogiorno che cambia : un quarto di secolo in cifre , Roma [1977] Svimez, Guida statistica per i comuni e le aree del Mezzogiorno : aggiornamenti e sintesi , Roma [1977] Cee, Programma di Sviluppo Regionale : Mezzogiorno 1977-1980 , Bruxelles 1978 [1977] AA.VV.
  • . Gli strumenti finanziari della Cee e il Mezzogiorno , Unioncamere, Roma [1978] Cassa di Risparmio di Calabria e di Lucania, Relazioni e Bilancio 1978 , Cosenza [1978] Cassa per il Mezzogiorno, Programma annuale 1978 per i progetti speciali , Roma [1978] Testo unico delle leggi sugli interventi nel Mezzogiorno , G.U.


    CAAF CGIL Calabria - Centro di assistenza fiscale autorizzato dal Ministero delle Finanze
  • . Occupazione: va sempre male in Calabria Mentre il Centro-Nord registra percentuali di occupazione più alte della media europea, in Calabria è un muro del pianto: assorbe l'83, 5% del calo di occupazione ( -20 mila posti di lavoro rispetto al 2004) registrato nell'intero Mezzogiorno.
  • . Calabria:necessario spendere bene i fondi comunitari Questo quanto, tra le altre cose, scaturito dal convegno " Il Mezzogiorno e la Calabria per la coesione e la competitività nel quadro della programmazione 2007-2013" organizzato dalla Cgil regionale e dall'Università di Reggio Calabria, a Catanzaro.


    Regione Calabria
  • Entra in Regione - - - - Legislazione - - - - - Aree d'interesse - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - Sei qui: » » Informazione » Ufficio Stampa Giunta Regionale 10 Novembre 2005 Area d'interesse: Presidenza Mezzogiorno: Gli "Stati Generali" a Reggio Calabria Gli ‘Stati generali' sul Mezzogiorno si terranno a Reggio Calabria, nella sede del Consiglio regionale.
  • . Il Mezzogiorno, oramai da tempo, sta uscendo dall'agenda politica del nostro paese ed occorre riaffermare il rilancio di specifiche politiche di sviluppo, necessarie all'Italia per poter affrontare la competizione internazionale.
  • . Una posizione condivisa da tutti i partecipanti alla riunione e che potrà trovare una concreta base di lavoro politico-istituzionale partendo dall'accordo nazionale su "Mezzogiorno e competitività", già sottoscritto da tutte le parti sociali, ma che non ha trovato finora risposte nel Governo.
  • . "Per riaprire il dibattito e ottenere i primi risultati bisogna mobilitare anche la parte più colta ed evoluta del Nord Italia - ha continuato il presidente della Regione Calabria - perché questo è un problema che ha a che fare con la statualità del nostro Paese e non solo del Mezzogiorno.


    DiSET - Guida agli investimenti locali
  • . Anche il valore dei consumi pro-capite, sostanzialmente pari a quello del Mezzogiorno, è comunque più basso della media del Paese.
  • . La situazione della regione nel contesto della dotazione infrastrutturale non è delle più carenti, dato che il relativo indicatore supera il valore registrato dall'insieme del Mezzogiorno, ma resta ancora lontana dagli standard nazionali.

  • Benefits


    Photo by www.listaconsumatori.it